Bio

Michele Fondacci, compositore e percussionista eugubino classe 1985, si è formato studiando presso l’Università Della Musica di Roma e il Berklee College of Music di Boston per poi laurearsi al Conservatorio «F. Morlacchi» di Perugia in strumenti a percussione, composizione e musica Elettronica.

Ha suonato nei più importanti Festival internazionali e collaborato con artisti quali Ennio Morricone, Stefano Di Battista, Max Gazzè, Fabrizio Bosso, Enzo Gragnaniello, Jacques Manger, Dario Fo’, Afrosound Percussion, Badarà Sek, Cecilia Chally, Solis String Quartet, Orchestra della Rai, Orchestra del Cinema di Roma, Shel Shapiro, Enzo De Caro, Linda Valori, Alberto Marsico, Loretta Grace ecc.

Si dedica principalmente alla produzione di musica elettronica e arti visive in generale. Ha firmato oltre 50 composizioni fra teatro, danza, cinema, opere audio-visive e musica contemporanea.

Nel 2017 esce il suo primo lavoro da solista, un concept album: «Road» seguito da «Road 2.0», uscito a gennaio del 2020.

Ispirato dal Minimalismo Americano, dal Jazz, dal Funk e dalla Musica Elettroacustica ed Elettronica compone ed arrangia utilizzando un metodo tutto suo (MF Composition Method), che fonde «frammenti» sonori e ritmici a conoscenza e padronanza strumentale. Schegge di suono, rumori e «groove» interagiscono con strumenti tradizionali, elettronica e strumenti «non convenzionali».